Monitoraggio e controllo delle popolazioni di Ghiro Myoxus glis

Monitoraggio e controllo delle popolazioni di Ghiro Myoxus glis (Linnaeus, 1766) e valutazione dei danni relativi nell’Altipiano di Asiago
Milocco E., Miola P., Pilli R., 2005 – Monitoraggio e controllo delle popolazioni di Ghiro Myoxus glis (Linnaeus, 1766) e valutazione dei danni relativi nell’Altipiano di Asiago. In: Bon M, Dal Lago A., Fracasso G. (red.), Atti 4° Convegno Faunisti Veneti. Associazione Faunisti Veneti, Natura Vicentina, 7: 85-91
 
Abstract: Il Servizio Forestale di Vicenza ha predisposto ed intrapeso un progetto di monitoraggio e controllo delle popolazioni di Ghiro (Myoxus glis L.). Sin dal 1997 si sono rilevati dei consistenti aumenti nei danni causati dal ghiro sull’altopiano di Asiago con vaste aree di pecceta e faggeta attaccate. Le azioni si sono articolate in:monitoraggio della popolazione di ghiro, valutazione del danno e controllo della popolazione tramite abbattimenti selettivi. A partire dal 2002 sono state individuate aree per il monitoraggio in funzione della presenza di danni, dei precenti trappolaggi e della composizione e struttura del bosco. All’inizio della stagione vegetativa è stata avviata una campagna di rilievo dei danni: in ogni area, precisamente delimitata in termini geografici, si sono individuate con criterio casuale 50 aree di saggio in cui si sono rilevati il diametro, la specie e l’eventuale presenza di danni. I dati raccolti sono stati elaborati in collborazione con l’Università di Padova. A seguito del risveglio dei ghiri è stata avviata una prima campagna di trappolaggio. In ogni area precedentemente individuata, si sono disposte almeno trenta trappole a vivo lungo una griglia ad intervalli di 50 metri. Le trappole sono state controllate fiornalmente per una settimana, marcando fli individui catturati e successivamente liberandoli. Per il calcolo della densità di popolazione è stato applicato il metodo Lincoln utilizzando in parte i dati provenienti da un’area il cui trappolaggio è stato applicato continuativamente per l’intera stagione. La campagna di abbattimenti si è svolta tra il primo ed il secondo intervento di monitoraggio in aree fortemente danneggiate che potevano o meno coincidere con le aree di monitoraggio. Nel presente documento si discutono i metodi applicati e i risultati ottenuti.
 
Download Full Text

194