Sopravvivenza e riproduzione intermittente nel Ghiro Myoxus glis

Sopravvivenza e riproduzione intermittente nel Ghiro Myoxus glis (Linnaeus, 1766)
Berlato R., Menegatti A., Pilastro A., 2005 – Sopravvivenza e riproduzione intermittente nel Ghiro Myoxus glis (Linnaeus, 1766). In: Bon M, Da1 Lago A., Fracasso G. (red.), Atti 4° Convegno Faunisti Veneti. Associazione Faunisti Veneti, Natura Vicentina, 7: 79-83
 
Abstract: Abbiamo studiato la strategia riproduttiva di una popolazione di Ghiri Myoxus glis nidificanti in cassette nido, collocate in una foresta a prevalenza di Faggio delle Alpi meridionali Italiane. Negli otto anni di studio (1991-1998), abbiamo osservato nascite solamente nel 1991, 1992 e nel 1995. La riproduzione non è indipendente dall’occorrenza di precipitazioni elevate, basse temperature estive o elevate densità di popolazione, ma si è verificata esclusivamente negli anni di fruttificazione del Faggio (produzione di faggiole). Le condizioni fisiche degli adulti dopo il periodo di ibernazione invernale non sono risultate diverse tra gli anni con o senza riproduzione, suggerendo che gli adulti evitavano di nidificare quando i giovani avevano poca probabilità di sopravvivere al primo inverno. Mediante cattura-ricattura di ghiri adulti marcati individualmente ha evidenziato un elevato tasso di sopravvivenza annuale (0.86-0.92), simile a quello dei grandi erbivori e molto maggiore del tasso di sopravvivenza tipico di altri Roditori di taglia simile. La longevità riscontrata nel Ghiro adulto (mediamente di 9 anni), è il prerequisito per la strategia riproduttiva adottata da questa specie di Roditori poer poter usufruire di una risorsa alimentare (le faggiole) imprevedibile. Un elevato tasso di sopravvivenza a dispetto di una limitata massa corporea è probabilmente associato all’elevsato tempo di ibernazione (> di 6 mesi). Elevata longevità e riproduzione intermittente, sono caratteristiche uniche tra i roditori.
 
Downlaod Full text

177